Indirizzo di Fabio

Indirizzo per infomazioni

 

 

Girone andata campionato LND  2014-2015

GIRONE A

 8a Giornata

 

Delta P.T.R. - Piacenza  0-0

DELTA PORTO TOLLE ROVIGO – PIACENZA 0 - 0

DELTA (4-4-2) Vimercati; Dall'Ara, Politti (dal 28' s.t. Procida), Cammaroto, Azzolin; Laurenti, Conti, Bargiggia, Pradolin (dal 22' s.t. Pandiani); Lauria, Cozzolino (dal 36' s.t. Baldrocco). (Bianco, Bonaventura, Guiducci, Cinti, Guccione, Acka). All. Tiozzo

PIACENZA (4-2-3-1) Di Graci; Battistotti, Ruffini, Mei, Zagnoni; Tarantino (dal 22' s.t. Hraiech), Mauri; Volpe, Zanardo (dal 22' s.t. Redaelli), Minasola (dal 39' s.t. Delfanti); Marrazzo. (Cabrini, Colicchio, Sanashvili, Adiansi, Conpiani, Corso). All. Monaco

ARBITRO Provesi di Treviglio

NOTE Spettatori 600 circa. Ammoniti Pradolin, Cammaroto, Mauri, Delfanti. Angoli 4 - 3

8a Giornata - 19 ottobre 2014

Correggese – Fidenza 1 – 1 
Delta Ptr – Piacenza 0 – 0
Formigine – Abano 1 – 1 
Imolese – Este 2 – 0 
J.Montemurlo – V.Castelfranco 1 – 1 
Ribelle – San Paolo 1 – 3
Rimini – Bellaria 2 – 0 
Romagna C. – Fortis Juventus 4 - 0 
Scandicci - Fiorenzuola 1 - 2 
Thermal – Mezzolara 2 – 0

 

Este 16, Piacenza 15, Fiorenzuola 15, Delta Porto Tolle Rovigo 14, Fortis Juventus 13, Abano 13, Virtus Castelfranco 13, Rimini 13, Mezzolara 11, Correggese 11, Ribelle 10, Bellaria Igea Marina 10, Fidenza 9, Scandicci 9,Thermal Abano Teolo 8, Romagna Centro 8, Atletico San Paolo Padova 8, Imolese 6, Formigine 6, Jolly Montemurlo 5

Rovigo – Equilibrio e poche emozioni al Gabrielli di Rovigo, dove in mezzo ad un numeroso pubblico allegro, colorito e festante in ogni settore il Delta Porto Tolle Rovigo ha impattato a porte inviolate col Piacenza. Mister Luca Tiozzo ripone grande fiducia su Manuel “Gt” Conti al posto dello squalificato Stefano Capellupo, Dall'Ara sulla corsia destra difensiva viene preferito ad Acka.

La partita stenta a decollare, molti errori nei fondamentali tecnici a condizionare il gioco oltre ad una copiosa spezzettatura da parte del direttore di gara. A parte un bel lancio in profondità al 6' di Pradolin per Cozzolino, seguito da un pallonetto preciso a gonfiare la rete mentre la bandierina dell'assistente, forse, quasi sicuramente ingiustamente, era alzata, non succede molto altro. L'ex Real Vicenza spesso si accentra per servire le punte, al 24' l'appoggio è nuovamente per Cozzolino, che lambisce l'incrocio dei pali. Al 36' Pradolin sceglie la fascia sinistra per inventare, Lauria controlla nella lunetta e scarica per Laurenti, sinistro vellutato ben piazzato ma bloccato da Di Graci in due tempi. Il Piacenza gioca bene fino a tre quarti campo, il primo tiro nella porta di Vimercati è però di Mauri su punizione al minuto 41.

Nella ripresa il Delta sbaglia qualche appoggio e qualche movimento in meno ma gli emiliani non lasciano buchi, al 15' si vede anche l'ex Zanardo, percussione centrale sul passaggio basso di Mauri e tiro telefonato su cui Vimercati risponde senza assilli. Al 20' Lauria entra bene in area ma non trova Cozzolino, Marrazzo sul rovesciamento di fronte mette il panico in mezzo alla difesa biancazzurra. Baldrocco entra in campo al 36', Cozzolino che gli deve lasciare il posto non gradisce per nulla. Nel finale gran brivido per il Delta con Mauri che calcia in area per Marrazzo, defilato e dimenticato sulla destra, tiro al volo e palo esterno.

Gradisce e accetta il risultato l'allenatore Luca Tiozzo (foto a lato): “Un punto giusto, sospettavo fortemente lo 0 – 0 e così è stato. Siamo due collettivi che credono molto al campionato, giusto prima di tutto non prenderle contro una squadra fortissima. Mi aspettavo un primo tempo migliore, non c'è stato un buon approccio e alcuni meccanismi non sono riusciti. Il Piacenza non calciava in porta ma eravamo lontani nella ripartenza. Si sono creati tanti presupposti e poche vere occasioni”.

Su Cozzolino e la sua sostituzione nessun caso: “Sono cose che si vedono nel calcio, più che chiarirsi con me lo deve fare con la squadra. Quando s'è tolto la maglia lo ha già capito. Il presidente ci tiene a vincerle tutte, ho voluto dare freschezza all'attacco e Baldrocco ha saputo dare fastidio”.

Tiozzo non si sente in discussione nel suo posto in panchina: “Siamo sempre in pericolo, se sono terzo in classifica vuol dire che ci sono altri 16 allenatori messi peggio e più a rischio di me. Il Delta è una società che vuole arrivare, mi hanno messo a disposizione 25 giocatori e siamo ancora alla ricerca per un obiettivo che tutti sanno”.

Luigi Franzoso


 
 
 

 

 

    HOME                                                                   

Project Biase Napoli

(RISULTATI DELLA GIORNATA, CLASSIFICA, CALENDARIO),  

SCHEDA TECNICA, GALLERIA FOTO, ARCHIVIO NEWS

biase 2007

Questo sito, senza fini di lucro, non è legato alle squadre o ai siti ufficiali delle stesse.
                                       Tutti i loghi utilizzati sono solo in funzione descrittiva e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.