Indirizzo di Fabio

Indirizzo per infomazioni

 

 

Girone andata campionato LND  2014-2015

GIRONE A

  6a Giornata

 

Delta P.T.R. - Fortis Juventus 3-2

DELTA PORTO TOLLE ROVIGO – FORTIS JUVENTUS 3 - 2

MARCATORI Bargiggia (D) all'8, Lauria (D) al 20', Laurenti (D) al 40' p.t.; Nencioli (F) al 16', Sanni (F) al 27'
DELTA (4-4-2) Vimercati 7; Acka 6.5, Politti 6, Cammaroto 6, Azzolin 6; Laurenti 6.5 (dal 34' s.t. Pandiani 6), Capellupo 6, Bargiggia 6.5, Pradolin 6 (dal 34' s.t. Guccione 6); Lauria 7 (dal 41' s.t. Conti s.v.), Cozzolino 6. (Del Bino, Procida, Dall'Ara, Guiducci, Bonaventura, Cinti). All. Tiozzo

FORTIS J. (3-5-2) Bolognesi 5; Tognarelli 6, Salvadori 6, Spinelli 5 (dal 25' p.t. Frati 6); Fusi 5.5 (dal 9' s.t. Bigeschi 6), Serotti 6, Iaquinandi 5.5 (dal 1' s.t. Berti 6), Biagini 6, Nencioli 6.5; Sanni 6.5, Austoni 6. (Pantarotto, Dominici, Ignesti, Mbounga, Pashtiani, Perone). All. Bonuccelli

ARBITRO Meleleo di Casarano (Le)

NOTE Spettatori 400 circa. Ammoniti Cammaroto, Biagini, Bigeschi, Pandiani. Angoli 8 – 3


  
6a Giornata - 5 ottobre 2014

Piacenza – San Paolo Pd 3 – 1 (giocata sabato)
Correggese – Fiorenzuola 2 – 1 
Delta PTR – Fortis Juv. 3 – 2 
Formigine – Este 1 – 0 
Imolese – Scandicci Ore 19.00 
J.Montemurlo – Bellaria 1 – 1 
Ribelle – Mezzolara 2 – 0 
Rimini – Fidenza 3 – 1 
Romagna C. – V.Castelfranco 1 – 1 
Thermal – Abano 0 – 2

Este 13, Delta Porto Tolle Rovigo 13, Piacenza 11, Fortis Juventus 10, Correggese 10, Ribelle 10, Rimini 10, Fiorenzuola 9,  Abano 9, Virtus Castelfranco 9, Mezzolara 8, Fidenza 7, Bellaria Igea Marina 7, Scandicci 6, Thermal Abano Teolo 5, Romagna Centro 5, Formigine 5, Jolly Montemurlo 4, Imolese 2, Atletico San Paolo Padova 2

da www.rovigooggi.it

 

CALCIO SERIE D Irresistibile Delta Porto Tolle Rovigo nel primo tempo, in affanno nel secondo contro la Fortis Juventus. La spuntano comunque i biancazzurri raggiungendo il primo posto in classifica

Prima l’eurogol, poi la paura e la vetta

Rovigo – Un Delta Porto Tolle Rovigo bifronte, sontuoso nel primo tempo e contratto e scarico nel secondo, supera con qualche affanno la Fortis Juventus per 3 – 2 e raggiunge l'Este, bloccato dal Formigine, al vertice del girone D di serie D. 
La scena prima del fischio d'inizio è per Mattia Baldrocco, che va a salutare il presidente Mario Visentini e molti vecchi amici in tribuna,. L'attaccante, svincolato dal Savoia, da oggi è nuovamente e ufficialmente un giocatore del Delta.

Si comincia e il Delta trova margini e spunti per colpire in un 3-5-2 non bene registrato dai toscani, pochi minuti e c'è un calcio d'angolo battuto sul secondo palo da Capellupo, Cammaroto fa la torre in mezzo, c'è trattenuta su Lauria che va a terra ma non c'è bisogno di discutere se è rigore o meno perchè Bargigga con il piattone destro mette d'accordo tutti, infilando Bolognesi. La risposta ospite quasi subito con Nencioli, pescato con un lancio lungo, che serve a rimorchio Sanni che insacca, la bandierina dell'assistente si leva in cielo e vanifica tutto. Al 18' Sanni va a botta sicura, Vimercati si distende da campione e smanaccia oltre il fondo, sa di svolta perchè due minuti Bolognesi respinge corto al limite dell'area sulla sinistra, Nencioli viene sorpreso, Lauria lo anticipa, alza la testa e uccella il portiere con una palombella da venticinque metri. Da schema su calcio d'angolo Azzolin calcia fuori di poco, rimessa dal fondo e Bolognesi combina un'altra frittata con Spinelli, Lauria anticipa ancora e mette in mezzo per Pradolin, velo per Capellupo che manca clamorosamente il bersaglio. Nell'azione successiva Cozzolino in diagonale fa recuperare un po' d'orgoglio al portiere. Alla festa, anche di pubblico, partecipa al 40' anche un guizzante Laurenti, che ringrazia Nencioli per l'ennesima topica difensiva, penetra in area e supera Fusi e il portiere con uno stiloso tocco di punta che gonfia la rete sul palo opposto.

Anche il secondo tempo sembra in totale controllo, mister Bonuccelli però registra bene il suo schieramento e alla lunga la Fortis Juventus si riprende. Al 10' palla calibratissima di Cozzolino dentro l'area per Lauria, che salta il portiere ma si defila troppo per spedire dentro la porta sguarnita. Il Delta allenta la presa e da schema su calcio d'angolo la Fortis Juventus accorcia le distanza: Bigeschi crossa per Nencioli, più lesto di tutti ad arrivare sulla sfera e spedire alle spalle di Vimercati. Laurenti al 19' vede bene Cozzolino, solo una impercettibile deviazione non gli consente di cogliere la rete, le speranze toscane si alimentano ancora di più al minuto 27 con il siluro di sinistro di Sanni che gonfia la rete all'incrocio dei pali. Provvidenziale Vimercati al 32' su Austoni che colpisce all'altezza dell'area piccola nel raccogliere un cross di Nencioli. Ancora portiere del Delta protagonista nello sventare con un'uscita a valanga una percussione di Bigeschi. Scampati i due grossi pericoli mister Luca Tiozzo cambia gli esterni per avere un minimo di freschezza per affrontare il finale, Cozzolino su filtrante millimetrico di Guccione al 42' cerca di chiudere la gara, rinviene Tognarelli che da gran campione chiude. In recupero Conti da pochi passi perde il duello con Bolognesi, Pandiani dal calcio d'angolo successivo semina panico e scompiglio in area, cade a terra ma per l'arbitro è simulazione.

Il primo a non spiegarsi a fine gara un secondo tempo così tanto di panico è proprio Luca Tiozzo: “Nonostante le mie raccomandazioni di mantenere il ritmo e la durezza siamo calati. Potevamo anche essere più di 3 – 0 a fine primo tempo, per sessanta minuti facciamo bene poi non più. Farò dei cambi prima, la responsabilità di quel momento difficile me la assumo io. Potevamo sfruttare di più il possesso palla, comunque abbiamo vinto contro una squadra che sa bene giocare a calcio, abbiamo concesso il giusto ad un gruppo forte. Questo gruppo ha margine di crescita sull'intensità e il gioco, mi sbilancio nel dire che faremo grandi cose. Mi dispiace per Jurgen Pandiani, soffre e si impegna e non raccoglie ciò che merita”.

Arrivato Baldrocco e quasi guarito Enrico Gherardi l'assetto del Delta potrebbe anche variare: “Mi piace molto il 4-3-3, non è una novità – conclude Tiozzo - dobbiamo però tessere il vestito sul materiale che abbiamo”.

Luigi Franzoso

 

 

 

    HOME                                                                   

Project Biase Napoli

(RISULTATI DELLA GIORNATA, CLASSIFICA, CALENDARIO),  

SCHEDA TECNICA, GALLERIA FOTO, ARCHIVIO NEWS

biase 2007

Questo sito, senza fini di lucro, non è legato alle squadre o ai siti ufficiali delle stesse.
                                       Tutti i loghi utilizzati sono solo in funzione descrittiva e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.